This project has received funding from the
European Union’s Horizon 2020
Topic: PHC-04-2015
Call identifier: H2020-PHC-2015
Grant agreement No 668786

This project has received funding from the
European Union’s Horizon 2020
Topic: PHC-04-2015
Call identifier: H2020-PHC-2015
Grant agreement No 668786

Info

Sistema di allerta da caldo per i lavoratori

Il “Sistema di allerta da caldo per i lavoratori” rientra nelle attività del progetto Heat-Shield, finanziato nell’ambito del programma europeo per l’innovazione tecnologica Horizon 2020. Il servizio previsionale si basa sull’indice biometeorologico Wet Bulb Globe Temperature (WBGT) che rappresenta uno degli indici più utilizzati a livello internazionale in ambito lavorativo. In particolare esso è impiegato da NIOSH (The National Institute for Occupational Safety and Health), da OSHA (Occupational Safety and Health Administration) e da ACGIH (Association Advancing Occupational and Environmental Health), le principali organizzazioni che si occupano di tutela della salute dei lavoratori, in sistemi di allerta specifici per i lavoratori che svolgono la loro attività sia in ambiente indoor che outdoor. Oltre che per il suo già largo impiego, il WBGT è stato scelto perché è relativamente semplice nel suo calcolo ma soprattutto perchè permette di applicare soglie diverse in funzione delle diverse situazioni nelle quali il lavoratore si trova (soggetto esposto al sole o all’ombra), del tipo di attività che esso svolge (sforzo lieve, moderato, intenso o molto intenso) e del suo livello di acclimatazione (lavoratore acclimatato o non acclimatato). Infine tale indice permette anche l’applicazione di fattori correttivi in relazione all’abbigliamento indossato che, soprattutto in ambito lavorativo, svolge un ruolo fondamentale, in particolare per quelle attività che prevedono l’obbligo di indossare indumenti protettivi, spesso scarsamente traspiranti e che pertanto tendono ad aggravare le condizioni di disagio termo-igrometrico.
Indice Wet Bulb Globe Temperature (WBGT)

Le caratteristiche del WBGT sono attentamente descritte nella Norma UNI EN 27243:1996 che definisce il Wet Bulb Globe Temperature come un indice ideale nella valutazione di ambienti termici severi caldi secondo classi stabilite in funzione della classe metabolica e del livello di acclimatazione del soggetto. Il calcolo si basa sulla temperatura globotermometrica (tg) e dalla temperatura del bulbo umido a ventilazione naturale. Andando in dettaglio, Il WBGT può essere calcolato sia per ambienti esposti direttamente alla radiazione solare (WBGT sole) che per ambienti in ombra (WBGT ombra):

WBGT sole= 0,7 tnw+ 0,2 tg + 0,1 ta

WBGT ombra= 0,7 tnw+ 0,3 tg

ta = temperatura dell’aria

tnw = temperatura di bulbo umido a ventilazione naturale

tg = temperatura globotermometrica

Per la valutazione delle condizioni termoigrometriche e pertanto per la valutazione del livello di rischio da caldo, i valori di WBGT vengono successivamente confrontati con delle soglie di riferimento (valori limite) che sono diverse in funzione dell’attività metabolica che il soggetto svolge e del suo livello di acclimatazione. Tali soglie di criticità sono stabilite all’interno del documento ““Heat Stress and Strain: documentation of TLVs and BELs” redatto dall’ American Conference of Governmental Industrial Hygienists nel 2011 e successivamente aggiornato nel 2016. Tuttavia tali soglie sono state riadattate per poter essere applicate al servizio previsionale di Heat-Shield, al fine di poter poi essere negli specifici settori lavorativi oggetto del progetto.

Previsione del rischio caldo giornaliero

Il rischio caldo giornaliero è individuato quando viene raggiunta la soglia di WBGT almeno intenso per un soggetto acclimatato o non acclimatato che svolge una attività moderata esposto al sole. Il primo giorno di una serie o un giorno isolato con queste caratteristiche viene indicato con il livello di “attenzione caldo”, due giorni consecutivi “allarme caldo”, oltre due giorni consecutivi “emergenza caldo”.

Previsione del rischio caldo per fasce orarie

Consigli

Contacts

Responsabile scientifico dell'Unità operativa dell'Università di Firenze
Prof Simone Orlandini
Department of Agrifood Production and Environmental Sciences (DISPAA)
Università di Firenze - Piazzale delle Cascine 18. 50144, Firenze. Italia
Tel: +39 0552755755 - email simone.orlandini@unifi.it
Sito di Progetto: http://heat-shield.eu/

This project has received funding from the
European Union’s Horizon 2020
Topic: PHC-04-2015
Call identifier: H2020-PHC-2015
Grant agreement No 668786

Update - Update Veloce